Il Risk Management: un Approccio Integrato per l’Applicazione sul Campo

Il Risk Management: un Approccio Integrato per l’Applicazione sul Campo

ECM Provider n.3897 ID n.230117 n.8 crediti formativi
 
“Il Risk Management: un Approccio Integrato per l’Applicazione sul Campo”

Responsabili Scientifici:
Prof. Antonio Crucitti
Responsabile UOC Chirurgia Generale e Mininvasiva
Ospedale Generale “Cristo Re” – Roma
Dott. Carlo Piscicelli
Responsabile UOC Ostetricia e Ginecologia
Ospedale Generale “Cristo Re” – Roma
Dott.ssa Angela Mastromatteo
Risk Manager
Ospedale Generale “Cristo Re” – Roma

8 giugno 2018
Ospedale Generale “Cristo Re” – Aula Magna “Giovanni Paolo II”
Via delle Calasanziane, 25 – Roma

 

Destinatari: Medico Chirurgo: Cardiologia, Dermatologia e Venerologia, Endocrinologia, Gastroenterologia, Medicina Interna, Neonatologia, Chirurgia Generale, Oftalmologia, Ortopedia e Traumatologia, Otorinolaringoiatria, Ostetricia e Ginecologia, Urologia, Anatomia Patologica, Anestesia e Rianimazione, Patologia Clinica, Radiodiagnostica, Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica; Farmacista; Biologo; Psicologo; Infermiere; T.S.R.M; Ostetrica/o.
Numero posti disponibili: 100
Referente Ufficio Formazione: Sig.ra Annamaria Sanna Tel. 06.61245601
Mail ufficiocomunicazione@ospedalecristore.it

 

 
 
Razionale:
Il settore sanitario è uno tra i sistemi organizzativi più complessi, caratterizzato da molteplici dimensioni: tecniche, professionali, organizzative, gestionali, disciplinari.
Se l’innovazione tecnologica e la ricerca scientifica rendono disponibili un numero sempre maggiore di strumenti diagnostici e terapeutici, allo stesso tempo i costi legati alla cura e alla salute aumentano e la complessità organizzativa del settore sanitario si fa sempre maggiore.
È quindi rilevante riuscire a fornire delle strategie operative che consentano di conciliare la miglior cura i pazienti, con i minori rischi, i minori costi possibili, in poche parole: efficacia, qualità, affidabilità ed efficienza.

L’attivazione di attività di formazione mirate alla riduzione degli errori e alla gestione del rischio clinico può portare indubbi vantaggi, in quando consente di aumentare la sicurezza del paziente ma anche di aumentare efficienza e qualità del sistema ospedale, e permette di ridurre anche i costi aggiuntivi derivanti da errori.
Allo scopo di costruire un piano di gestione del rischio clinico atto a migliorare le condizioni di lavoro e la sicurezza del paziente, è necessario acquisire conoscenze e metodi specifici che aiutino gli operatori sanitari a migliorare le pratiche di lavoro ed il rapporto con i pazienti.

Il presente corso mira, quindi, a sensibilizzare gli operatori sanitari sulla cultura della sicurezza fornendo sia gli strumenti per l’identificazione, l’analisi e la valutazione dei rischi che lo sviluppo di buone pratiche di risk management attraverso una sessione pratica di approfondimento di alcuni percorsi diagnostico terapeutici assistenziali.

 
Programma

 

image_print
CONDIVIDI