logo
     

    Gli ospiti delle RSA all’udienza del Santo Padre

     

    Lo scorso 2 maggio, settanta persone tra ospiti ed accompagnatori, delle RSA Flaminia, Madonna del Rosario, Giovanni XXIII e Residenza Cimina, insieme al parroco di Rignano Flaminio, hanno avuto il privilegio di partecipare all’udienza del Santo Padre.
    Visto il grande evento alcuni ospiti si sono svegliati prestissimo a causa dell’emozione ed anche per prepararsi scegliendo gli abiti migliori.
    La partenza è avvenuta alle 6.30 del mattino da tutte le RSA, nonostante l’ora ed i fervori dei preparativi, la gioia è stata la grande protagonista, si andava verso un incontro particolare: dal Papa!!!
    Durante il viaggio tante sono state le domande rivolte dai nostri ospiti tutti molto emozionati e trepidanti: riusciremo a vederlo da vicino? Possiamo stringergli la mano? Tante domande alle quali non è stato possibile rispondere: eravamo già in Piazza San Pietro.

    Prima di iniziare l’udienza il Santo Padre ha fatto il giro della Piazza salutando tutti i fedeli presenti.
    Nel vederlo passare per salutarci abbiamo sentito l’emozione che saliva nei nostri cuori, stavamo vivendo un evento straordinario, di quelli che non capitano tutti i giorni.
    Il Papa ha dedicato l’udienza generale all’importanza della preghiera e del ricercato contatto con Dio, mettendo in rilievo la sua convinzione che la via privilegiata per conoscerlo è l’amore, la purezza, l’onestà, la fede e la devozione per il prossimo ed i bisognosi.
    Durante l’udienza ha cominciato a piovere, ma nonostante la pioggia tutti i fedeli presenti a Piazza San Pietro, compresi noi, siamo rimasti rapiti dalle parole del Santo Padre incuranti di quello che succedeva intorno a noi.
    Con grande sorpresa e gioia dei presenti, dopo un po’ è apparso il sole, riportando armonia e serenità, permettendoci così di metterci in fila per la benedizione del Santo Padre, impartitaci al termine dell’udienza.

    L’Amministratore delle RSA del Gruppo GIOMI, Dott. Fabio Miraglia, ha donato al Santo Padre una raccolta di liriche spirituali del poeta Romeo Assonitis, ospite della struttura RSA Flaminia, ed un quadro dipinto dal pittore Silvio Bicchi con didascalia in versi di Romeo Assonitis in argento.
    Indubbiamente è stata una giornata indimenticabile, che ha regalato a tutti noi la sensazione di esserci avvicinati di un passo in più verso la fede in Nostro Signore, ma solo oggi a distanza di qualche giorno da quell’evento così straordinario stiamo vivendo dentro di noi un’emozione particolare ed indefinibile: quasi uno stato di grazia!
      2 maggio 2007
    Un ospite ci racconta:
    “Prima dell’udienza, mentre eravamo sistemati all’interno della Piazza, ho visto da lontano venire verso di me il Santo Padre che stava facendo il giro per salutare i fedeli, ed ho avuto la fortuna di poter sfiorare la sua mano, come in un sogno. Per me che non ho mai avuto l’occasione di incontrare così da vicino un Pontefice è stata un’emozione così forte che ancora oggi a pensarci non mi sembra vera. Auguro a tutti di vivere una simile esperienza e ringrazio chi mi ha permesso di poterla realizzare”