• IFCA
  • by Cristina Novellino
  • 24/06/2015
     
    Casa di Cura Ulivella e Glicini – IFCA
    La Mummia di Kent

     

    Prosegue la collaborazione di IFCA con gli studiosi del Museo Archeologico di Firenze.
    Ieri sera è stata sottoposta a TAC una mummia del 1300 a.C. di nome Kent ritrovata nell’antica città egizia di Tebe. L’indagine radiologica dovrà stabilire le condizioni fisiche della mummia, quale pratica è stata usata per le estrazioni delle viscere o del cervello, quindi se dalla TAC si rilevano fori nello scheletro, oppure se sono evidenti ferite o segni di malattia. Nella fattispecie alla prima visione delle immagini è emersa una accentuata artrosi della spalla sinistra, il che potrebbe far pensare ad una attività in vita tipo arciere o anche ad una persona che utilizzava prevalentemente il braccio sinistro come fosse mancino. La risoluzione delle immagini TAC verranno poi inviate a uno speciale laboratorio che cercherà attraverso la tecnica tridimensionale di ricostruire il viso della mummia.
    E’ stato davvero emozionante partecipare all’esame e alla visione delle immagini di un corpo del 1.300 a.C.