• IFCA
  • by Cristina Novellino
  • 02/04/2010
    immagine
     

    A Firenze il primo bisturi cibernetico del Centro Italia, il quarto nel nostro Paese

     

    logo IFCA Logo Università Logo Giomi Firenze

    A FIRENZE ARRIVA IL PRIMO BISTURI CIBERNETICO DEL CENTRO ITALIA
    IL QUARTO NEL NOSTRO PAESE

    Il Sistema CyberKnife®  
    è attivo presso la Casa di Cura Ulivella

     Conferenza stampa
    mercoledì, 7 aprile 2010
    ore 11.30

     

    Hotel Four Seasons
    Borgo Pinti, 99 Firenze
    Sala della Gherardesca

     

    Modera la conferenza stampa:

    Dott. Mario Pappagallo
    Corriere della Sera

    Intervengono:

    Prof. Franco Casamassima
    Ordinario di Radioterapia presso l’Università di Firenze
    Responsabile U.O. di Radiobiologia Clinica Università di Firenze – Casa di Cura Santa Chiara

    Prof. Gianfranco Gensini
    Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia
    dell’Università di Firenze

    Prof. Gianni Amunni
    Direttore operativo dell’Istituto Toscano dei Tumori

    Prof. Giampaolo Biti
    Professore Ordinario di Radioterapia Oncologica – Università degli Studi di Firenze
    Direttore della Clinica Radioterapica – Azienda Ospedaliera Careggi Firenze

    Ing. Luigi Marroni
    Direttore Generale ASL 10 di Firenze

    Dott. Francesco Matera
    Amministratore Delegato IFCA

    Prof. Emmanuel Miraglia
    Presidente IFCA – Amministratore Delegato Gruppo GIOMI

     

    Al termine della Conferenza stampa segue un rinfresco a seguire è prevista una visita al Centro Cyberknife® presso la Casa di Cura Villa Ulivella

     

    È attivo presso la Casa di Cura Villa Ulivella di Firenze il primo Sistema CyberKnife® del Centro Italia, il quarto nel nostro Paese.
    Questo gioiello tecnologico è considerato il sistema più accurato al mondo per i trattamenti di radiochirurgia. L’apparecchiatura è capace di “colpire” tumori ed altre lesioni in ogni parte del corpo, con elevata precisione e accuratezza.

    Questa tecnologia innovativa è già largamente impiegata per il trattamento non invasivo di patologie tumorali in aree cliniche quali la spina dorsale, l’encefalo, i polmoni, il fegato, il pancreas e la prostata.