• IFCA
  • by Cristina Novellino
  • 29/03/2012
    Evento Accreditato ECM – 5,5 crediti
     
    “Sicurezza del paziente: prevenzione delle cadute e update sulla contenzione in ambito sanitario”

    Responsabile Scientifico e Docente
    Dr. Francesco Venneri

    Dirigente Medico Responsabile di Struttura Semplice Rischio Clinico dell’A.O.U. Careggi di Firenze
    Dirigente Medico Linea Emergenza Chirurgica Azienda Sanitaria Firenze – Regione Toscana

    21 aprile 2012
    Sala Riunioni IFCA – Via del Pergolino, 4/6 – Firenze

    Per eventuali ulteriori informazioni e per iscrizioni contattare l’Ufficio Formazione allo 055/4296158

    Figure professionali interessate: Medici, Fisioterapisti ed Infermieri

     
    Obiettivo Principale
    Aggiornare il personale, diffondere ed implementare la cultura della gestione del rischio clinico e della sicurezza del paziente, con particolare riferimento alla prevenzione delle cadute ed alla necessità di adozione di strumenti di valutazione clinico-assistenziale e di ergonomia organizzativa tesi alla riduzione di tali eventi avversi
     
    “Abstract”
    Il tema della gestione del rischio clinico e sicurezza del paziente è quanto mai attuale. Le strutture sanitarie pubbliche e private hanno come obiettivo prioritario la diffusione capillare tra gli operatori sanitari – medici ed infermieri – della cultura della sicurezza e promozione delle attività volte all’analisi degli eventi avversi con un approccio che si definisce sistemico. Il Ministero della Salute nell’ambito della campagna di promozione delle iniziative per la sicurezza del paziente ha diffuso una serie di raccomandazioni che riguardano temi come la prevenzione degli eventi sentinella come l’errore di terapia, l’errore di identificazione del paziente, la prevenzione della ritenzione di corpi estranei nella sede dell’intervento chirurgico, ed altri suggerimenti di buona pratica.
     L’ultima delle raccomandazioni emanate riguarda la prevenzione delle cadute accidentali dei pazienti e dei visitatori nelle strutture sanitarie pubbliche e private del territorio nazionale.  Una particolare enfasi viene posta sui mezzi di protezione del paziente al fine di evitare le cadute; ma la raccomandazione prende anche in considerazione fattori di rischio sia del paziente che della struttura sanitaria e propone l’utilizzo di strumenti di valutazione clinico-assistenziale e di ergonomia organizzativa volte alla riduzione di questo evento avverso che anche se non produce danni è indice di malfunzionamento del servizio erogato.
    La tematica della contenzione rientra tra gli argomenti molto discussi da tutti i professionisti sanitari coinvolgendo argomenti di ordine etico e deontologico. Il ricorso ai mezzi di contenzione comunque è da bandire in ambito delle strutture sanitarie, ma spesso il ricorso a questi mezzi risulta essere  necessario per evitare danni evolutivi a carico dei pazienti che presentano un potenziale rischio di cadute.
    La conoscenza degli elementi legislativi e deontologici in tema della contenzione come atto sanitario è l’obiettivo principale del corso di aggiornamento che propone inoltre una breve illustrazione delle procedure ed istruzioni operative esistenti per praticarla in sicurezza e nel rispetto della dignità della persona assistita. Vengono presi in esame gli elementi legislativi in materia di atto sanitario necessario; saranno esaminati alcune sentenze giudiziarie in tema di responsabilità professionale; e vengono proposti gli schemi di prescrizione medica in tema di adozione dei mezzi di contenzione con particolare riguardo al passaggio delle informazioni tra professionisti.
    Responsabile Scientifico
    Dr. Francesco Venneri