ECM Gratuito Provider n.3897 ID n.224344 n.8 crediti
     
    “Ipertrofia Prostatica: come farne diagnosi e gestirne le conseguenze”

    Responsabile Scientifico:
    Prof. Maurizio Buscarini
    Responsabile UOC Urologia – Casa di Cura “Villa Betania” – Roma

    14 aprile 2018
    Casa di Cura “Villa Betania”
    Via Pio IV, 42 – Roma

     

    Destinatari: Medico Chirurgo per la seguente discipline: Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica, Medicina Interna, Radiodiagnostica, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Urologia; Infermiere.
    Referente Ufficio Formazione: Sig.ra Annamaria Sanna Tel. 06.61245601
    Mail ufficiocomunicazione@ospedalecristore.it

     

     
     
    Razionale:
    La prostata è una ghiandola annessa all’apparato genitale maschile e contribuisce alla produzione del liquido seminale ed ha inoltre importanti funzioni ormonali.
    Con il passare degli anni possono iniziare a manifestarsi delle problematiche legate all’ingrossamento della prostata o al rialzo del PSA da essa prodotto.
    La difficoltà nell’urinare, il bruciore, la sensazione di urgenza o quella di non svuotare completamente la vescica al termine della minzione con la successiva necessità di tornare al bagno subito dopo sono tutti sintomi strettamente collegati all’aumento delle dimensioni della prostata e, se trascurati, possono portare ad infezioni ed alla ritenzione acuta di urina. Inoltre l’aumento del valore del PSA può far sospettare la presenza di una neoplasia meritevole di approfondimento diagnostico.
    Oggi è possibile eseguire diagnosi con metodiche avanzate ed eventualmente intervenire precocemente con terapie estremamente efficaci: dall’utilizzo di fitofarmaci fino all’esecuzione di interventi con le tecnologie di ultimissima generazione.
    Lo scopo di questo corso è quello di fornire un aggiornamento nell’ambito delle indagini diagnostiche e terapeutiche per saper inquadrare e gestire il comune e parafisiologico ingrosamento della prostata e l’eventuale rialzo del PSA.
     
    Programma