• IFCA
  • by Cristina Novellino
  • 13/05/2011
    Corso ECM
     
    Dolore cronico oncologico e non oncologico: valutazione e trattamento farmacologico

    Responsabile Scientifico/Culturale e Docente:
    Dott.ssa Manuela Romano

    Dirigente Medico Disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza ASL 10 Firenze

    Firenze, Sala Riunioni Casa di Cura “Ulivella e Glicini”
    27 maggio 2011

     
    Destinatari:
    Il progetto, organizzato dagli Istituti fiorentini (IFCA e Santa Chiara) del Gruppo GIOMI SpA, è rivolto a Medici, Farmacisti ed Infermieri.
     

    Obiettivo principale:

    Informare e sensibilizzare il personale sanitario su:

    • Dimensioni dell’impatto del dolore cronico sulla qualità di vita e sulle capacità cognitive
    • Corretto uso dei farmaci antidolorifici con particolare riferimento agli oppioidi

    Dolore cronico oncologico e non oncologico: valutazione e trattamento farmacologico

    Il dolore, sia esso acuto o cronico, resta ad oggi un sintomo ancora sottovalutato, quasi mai misurato e spesso non trattato adeguatamente. In alcune realtà il dolore del paziente anziano o neoplastico si considera ancora oggi addirittura “normale” o “fisiologico”.

    Se il dolore acuto rappresenta un elemento di difesa dell’organismo, un campanello di allarme che avvisa che si è instaurato un danno potenzialmente fatale, il dolore cronico è per definizione un dolore inutile maggiormente carico della componente emozionale rispetto al dolore acuto.

    L’impatto del dolore, che da fisico diventa “globale”, sulla qualità di vita delle persone ha dimensioni enormi e ha costi sociali elevati.

    L’intento del corso è quello in prima istanza di sensibilizzare gli operatori all’ascolto del sintomo dolore e contemporaneamente di fornire gli strumenti per individuare prontamente e misurare adeguatamente il sintomo in modo da poterlo trattare nel modo più efficace possibile.

    Quindi verrà trattata la fisiopatologia del dolore cronico alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche, verrà definito il corretto uso di tutti i farmaci antidolorifici disponibili secondo I principi della Evidence Based Medicine, con particolare riferimento agli oppiodi e ai farmaci adiuvanti.

    Verranno infine discussi casi clinici che dovranno evidenziare le criticità che quotidianamente si riscontrano nella pratica clinica, si dedicherà particolare attenzione a quei casi nei quali il dolore presenta multiple componenti e nei quali si renderà opportuno l’impiego di più farmaci combinati tra loro in modo che gli operatori acquisiscano l’abilità nell’istituire terapie combinate.

    Programma

    13:45 – 14:00

     

     

    Registrazione dei partecipanti

    14:00 – 14:15

    Definizione del dolore cronico oncologico e non oncologico

    Cenni di fisiopatologia

    Romano

    14:15 – 14:30

    Impatto sulla qualità di vita: dimensioni del problema

    Romano

    14:30 – 15:00

    Dolore multimodale, Breakthrought pain, dolore neuropatico

     

    15:00 – 15:15

    Modalità di valutazione del dolore – analisi degli strumenti
    Romano

    15:15 – 15:40

    Uso dei farmaci antidolorifici e adiuvanti secondo le indicazioni OMS
    Romano
    15:40 – 16:00
    Corertto uso degli oppioidi: farmacocinetica, indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali, modalità di somministrazione
    Romano
    16:00 – 16:10 Pausa Caffè

    16:10 – 16:40 Titolazione e rotazione degli oppioidi
    Romano
    16:40 – 17:00 Perdita di efficacia, tolleranza e iperalgesia durante il trattamento con oppioidi nei pazienti oncologici
    Romano
    17:00 – 17:30 Il ruolo dell’infermiere nella rilevazione e trattamento del dolore
    Degl’Innocenti
    17:30 – 18:30 Analisi di casi clinici
    Romano
    18:30 – 18:50 Discussione con l’aula e conclusioni della giornata
    18:50 – 19:00 Test di fine corso