• ICOT LT
  • by Cristina Novellino
  • 05/05/2013
    Aggiornamento
     
    Chirurgia Futuristica Mini-Invasiva: La Realtà dell’Urologia Universitaria dell’ICOT di Latina

    Prof. Antonio Carbone
    Responsabile U.O. Urologia Universitaria
    ICOT – Latina

    Grandi interventi con piccoli tagli e pochi giorni di ricovero. Un connubbio tutto a vantaggio del paziente presso l’Unità Operativa di Urologia Universitaria dell’ICOT a Latina. Endoscopia con moderne ed innovative fonti di energia e laparoscopia avanzata: due metodiche che nelle mani degli urologi di questo gruppo hanno reso mini-invasivi anche interventi complessi, generalmente  gravati da lunga degenza e sfavorevole impatto sul paziente specie per il lento recupero. Trattamento della calcolosi urinaria e dell’iperplasia prostatica benigna, interventi per il cancro del rene, della prostata e della vescica. Un panorama di procedure pressoché olistico, tutto all’insegna della mini-invasività, inclusi i delicati interventi di sostituzione vescicale utilizzando segmenti di intestino, eseguiti con tecnica totalmente intracorporea.
    Oltre all’expertise dei chirurghi, la realizzazione di tali obiettivi è il risultato di un’integrazione pressoché simbiontica con l’equipe anestesiologica ed il personale di sala operatoria, dotato di preparazione e versatilità adeguate a gestire la tecnologia più moderna applicata alla chirurgia. E l’eccellenza chirurgica non va a vantaggio solo del paziente, ma ha delle favorevoli ripercussioni anche in termini socio-sanitari, perché avere minori giorni di ricovero e minori complicanze significa risparmio sulla spesa  pubblica, elemento di non poco conto in tempi di “spending review”. Insomma, un’equipe  perfettamente al passo coi tempi, che soddisfa esigenze assistenziali e socio-economiche allo stesso tempo.

     
    Tali prerogative hanno reso questo reparto un punto di riferimento per la chirurgia anche in campo formativo: il Prof. Antonio Carbone, responsabile del gruppo, è membro della commissione della Società Europea di Urologia che giudica i migliori interventi meritevoli di riconoscimenti scientifici e presentati al congresso annuale; ancora, l’Unità di Urologia Universitaria organizza ogni anno un  Master in “Innovazioni Tecnologiche in Chirurgia Laparoscopa Avanzata”, un progetto formativo di elevata professionalizzazione per specialisti.
    Non mancano periodiche pubblicazioni scientifiche sulle principali riviste urologiche internazionali dedicate alle innovazioni tecnologiche in chirurgia urologica. Ulteriore conferma dell’affermazione nel settore scientifico ed educazionale dell’Urologia Universitaria è l’organizzazione a Latina, nel prossimo giugno presso il Teatro della Cultura, del XXXVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Urodinamica (SIUD). Anche in questa occasione non mancherà una sessione educativa di chirurgia trasmessa dalle sale operatorie dell’ICOT, nella quale gli urologi diretti dal Prof. Carbone eseguiranno un intervento di chirurgia laparoscopica in collaborazione con colleghi francesi afferenti ad uno dei più importanti centri per la formazione in chirurgia laparoscopica mondiale, l’IRCAD di Strasburgo.
     
    Molti, quindi, i risultati positivi ottenuti in soli due anni di presenza all’ICOT di questo piccolo reparto, costituito da soli tre specialisti e quattro giovanissimi medici in formazione e che riserva sicure prospettive di ulteriore crescita.
     
    RadioLuna.it, 17 aprile 2013
     
    Latina24Ore.it, 18 aprile 2013
     
    EgoLatina.it, 19 aprile 2013
    Latina Oggi, 20 aprile 2013
     
    Leggi la Rassegna Stampa
     
    Visita la Galleria Fotografica